Con «Futurballa» danza il Futurismo

Domani alla Casa dell’Architettura in piazza Manfredo Fanti dalle 9 si svolgerà la performance di danza «Futurballa». Gli allievi dell’Accademia nazionale di danza, diretta da Margherita Parrilli, eseguiranno una coreografia di Stefania Brugnolini dedicata a Giacomo Balla, il grande artista del Futurismo. La coreografia, realizzata nel 1998 in occasione dell’inaugurazione di una mostra dedicata a Balla al Chiostro del Bramante a Roma, su musica di Alessandro Brugnolini con contaminazioni di Igor Stravinskij, vuole ricreare del Futurismo la visione dell’universo dinamica, luminosa, colorata, l’aspirazione al volo, alla velocità delle macchine, con l’esaltazione dell’uomo-macchina-marionetta, che diviene prototipo ufficiale e interprete principale di qualsiasi tipo di energia e di movimento meccanico.