Tra futurismo e numismatica gli ambienti lombardi di Gozzi

Oggi c'è profumo di futurismo: alle 18 alla Biblioteca di via Senato (tel. 02-36215318) Alberta Gnugnoli, giornalista e critica d'arte, parlerà del movimento d'avanguardia e di «grandi temi di un'arte ad alta tensione». Domani la scena è invece per Ermanno Arslan, archeologo, già conservatore e direttore delle Civiche raccolte, ora docente allo Iulm. All'Umanitaria (via San Barnaba 48, tel. 02-5796831, ore 18), il «prof» condurrà un viaggio nella numismatica antica e nel collezionismo. Mercoledì è l'occasione per gustarsi, alla galleria Forni (via Fatebenefratelli, tel. 02-29060126), la personale di Mirko Baricchi: s'intitola «Mediterraneo» e raccoglie 30 dipinti e 2 sculture dell'artista ligure. Per chi resta in città, invece, i giorni di Pasqua possono essere dedicati a due novità nei musei milanesi: a Brera (tel. 02-89421146) ha appena riaperto la sala dei paesaggi, con scorci e vedute così come disposti nell'allestimento del 1822, fra cui spiccano i paesaggi lombardi di Marco Gozzi.