«Il futuro del Forlanini passa per il rilancio»

Il rilancio della struttura ospedaliera Forlanini all’ordine del giorno nell’incontro tra il consigliere regionale dell’Udc Massimiliano Maselli, il segretario regionale Luciano Ciocchetti e i dipendenti dell’ospedale. «Il futuro del Forlanini - spiega Maselli - sta nella salvaguardia che è possibile attraverso un’intensa opera di ristrutturazione. Sarebbe, inoltre, riconfermata l’assegnazione di una parte della struttura per il reparto di pneumologia, a conferma dell’importanza a livello nazionale dell’ospedale in questo settore. L’altra parte sarebbe destinata alla realizzazione di complessi socio-sanitari». «Ma se non fosse possibile seguire questa strada – prosegue Maselli – si potrebbe optare per uno spostamento dei reparti del Forlanini al San Camillo, ma solamente una volta terminata la ristrutturazione di tutti i padiglioni del San Camillo. Una soluzione che potrebbe verificarsi non prima del 2009, perché la Regione ha stanziato 5 milioni di euro per il 2007 e ben 15 milioni di euro per completare gli interventi nel 2008». «Dunque - precisa Maselli - siamo contrari a un trasferimento entro l’anno, come proposto dal direttore Macchitella. Infatti, il San Camillo non è pronto e il Forlanini andrebbe incontro a uno smembramento delle sue risorse».
Il segretario regionale dell’Udc Ciocchetti è invece intervenuto sul possibile trasferimento della sede del Consiglio Regionale al Forlanini: «Il consiglio regionale deve rimanere sul Gra, ubicazione comoda per tutti i cittadini del Lazio. Sarebbe un trasferimento sbagliato, privo di una logica urbanistica. È un atto inaccettabile che la maggioranza di centrosinistra ha imposto senza un confronto aperto con l’opposizione».