G8, autonomi all'assalto. Scontri a Rostock. Prc accusa la polizia

Guerriglia rossa in azione contro il summit della prossima settimana: lanci di sassi e cariche durante i cortei della sinistra nella città tedesca. La zona portuale a ferro e fuoco. E Rifondazione difende gli autonomi che hanno attaccato gli agenti: cariche immotivate. Feriti oltre 100 poliziotti: alcuni sono gravi

Rostock - Scontri tra polizia e manifestanti sono scoppiati nel pomeriggio durante la manifestazione anti-G8 in corso a Rostock, sulla costa baltica tedesca nel nordest della Germania (il vertice G8 è in programma nella vicina città balneare di Heiligendamm dal 6 all'8 giugno). Come ha riferito un portavoce della polizia, alcune centinaia di agenti si sono scontrati con circa 500 autonomi violenti che lanciavano contro le forze dell'ordine bottiglie molotov, petardi e sassi. A un certo punto i poliziotti sono stati circondati. Testimoni oculari hanno parlato di un numero imprecisato di dimostranti feriti. Gli incidenti sono avvenuti a margine della manifestazione svoltasi fino a quel momento in modo pacifico.
Oltre 100 agenti feriti: alcuni sono gravi Sono un centinaio i poliziotti tedeschi rimasti feriti negli scontri scoppiati con i gruppi di autonomi violenti. Un portavoce delle forze dell'ordine ha aggiunto che alcuni agenti hanno riportato ferite anche gravi. Undici agenti feriti sono stati condotti in ospedale, tre di loro con ferite molto gravi
Trentamila manifestanti A Rostock sono affluite circa 30mila manifestanti - un flop visto che gli organizzatori aspettano almeno 100mila persone - che hanno dato vita a due cortei In serata, al termine del raduno anti-G8, è in programma un concerto.
E Rifondazione attacca la polizia: cariche immotivate Michele De Palma, membro della segreteria nazionale di Rifondazione Comunista, accusa la polizia tedesca di aver provocato gli incidenti a Rostock. "La polizia - afferma in una nota l'esponente di Prc, presente alla manifestazione anti-G8 insieme ad una delegazione del suo partito - ha attaccato il corteo senza alcun motivo".
Molti gli italiani presenti Anche tanti italiani partecipano alla grande manifestazione. La delegazione di Rifondazione comunista è guidata da Roberto Musacchio, capogruppo del partito al Parlamento europeo, Michele De Palma, della segreteria nazionale, e Alfio Nicotra, portavoce del movimento noglobal di Rifondazione. Da Milano e altre città sono arrivati diversi pullman. A Rostock è giunto anche Vittorio Agnoletto, eurodeputato della sinistra europea, portavoce del Genoa Social Forum all'epoca del G8 del 2001. Agnoletto parteciperà alle varie attività organizzate dal vertice alternativo.