G8, chiesto rinvio a giudizio per De Gennaro

I pm che indagano sui fatti del 2001 a Genova hanno chiesto di processare l'ex capo della polizia per istigazione a falsa testimonianza dell'ex questore di Genova Colucci. C'è il disaccordo del procuratore capo

Genova - I pubblici ministeri che indagano sui fatti del G8 di Genova hanno chiesto il rinvio a giudizio dell’ex capo della polizia Gianni De Gennaro per aver istigato l’ex questore di Genova Francesco Colucci a rendere falsa testimonianza durante il processo per la sanguinosa irruzione nella scuola Diaz. La notizia, anticipata oggi dal Corriere della Sera, è stata confermata dal procuratore aggiunto Mario Morisani. Il procuratore capo di Genova, Francesco Lalla, che non avrebbe firmato il provvedimento in disaccordo con i suoi pm, pur affermando di non essere a conoscenza dell’iniziativa dei suoi pm, ha negato presunti dissidi. Mario Morisani, nel confermare il deposito della richiesta di rinvio a giudizio per De Gennaro, ha sottolineato che non è necessaria la firma del capo della procura.

La difesa De Gennaro era stato raggiunto dall’avviso di fine indagini a fine novembre scorso. L’ex capo della polizia, ora commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Campania, aveva depositato il 18 gennaio scorso in procura una memoria difensiva in cui aveva ribadito di non aver mai indotto Francesco Colucci a rendere falsa testimonianza.