G8 alla Maddalena La Ue ci riprova: «Norme violate» L’Italia: tutto ok

Dimas ci riprova. Il commissario europeo all’Ambiente, già uscito poco tempo fa con le ossa rotte da uno scontro con il governo italiano sulle misure per la lotta all’inquinamento, torna all’attacco e sceglie come terreno di scontro la realizzazione delle grandi opere a La Maddalena in vista del summit del G8 e delle manifestazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Durante i lavori sono state violate la norme ambientali comunitarie ha tuonato ieri Stavros Dimas che ha sollecitato l’Italia «a porre rapidamente rimedio alle carenze di alcune norme nazionali in materia ambientale, allineandole a quelle europee, per garantire ai cittadini la massima protezione». Con la minaccia, in caso contrario, di avviare la procedura d’infrazione. Pronta la replica della struttura che fa capo al commissario delegato Guido Bertolaso: i lavori si sono svolti nel pieno rispetto della normativa nazionale e comunitaria e dopo i pareri favorevoli degli organi competenti.