Il Gabibbo: «Pacchi ricchi, che vergogna»

Ancora guerra Affari tuoi-Striscia. Raiuno: ripresi 10 punti al tg di Ricci. Canale 5: strane fortune

da Milano

Da ieri si è riaperta ufficialmente la guerra tra Affari tuoi e Striscia la notizia. Si intravede già lo scenario che riempì le pagine dei giornali due anni fa con lo scontro epico tra Bonolis e Ricci. Una guerra fatta di accuse e contro accuse. Dunque, prima i dati. Martedì, nella media degli ascolti, Hunziker e Greggio hanno battuto Insinna: 7.746.000 spettatori (29.51% di share) contro 7.431.000 (share 28.65%). Entrambe erano due puntate forti: su Canale 5 la sfida in acqua del mago Casanova che si è liberato dalle manette, su Raiuno la vincita di 250mila euro del concorrente. La Rai ha, però, fatto notare che, in sovrapposizione, cioè nei minuti in cui i due programmi sono andati in onda contemporaneamente (Affari è partito prima e Striscia è finito dopo), hanno avuto la meglio i pacchi con «il 30.32% contro il 28.25%». Questi distinguo arrivano dopo che nei giorni scorsi lo show di Insinna si è progressivamente avvicinato al Tg satirico, fino a batterlo sabato scorso, anche se per una volta sola. Non è un gioco di cifre. In ballo ci sono milioni di euro in spot pubblicitari. È stato il mago Casanova a dare il via alla lista di accuse: «Sono pronto a svelare il mio trucco in cambio del mistero ben più grande di Paccopoli, davvero degno del miglior Houdini». Il riferimento è al forte numero di volte in cui in ottobre i 500mila euro sono arrivati nei pacchi finali (che fa aumentare la suspence e quindi alzare gli ascolti). Poi, con una nota, Canale 5 ha risposto alla «soddisfazione» di Raiuno: «Aiutati dalla manina del destino, che per tutto il mese di ottobre ha piazzato da 250.000 a 500.000 euro in uno dei due pacchi finali (una coincidenza da Guinness dei primati), e sorretti dalle lacrime di concorrenti bimboscortati, a Raiuno esultano di fronte a una duplice sconfitta. Quella (l'ennesima) inflitta da Striscia ad Affari tuoi; e quella nel prime time. Proprio vero: chi s'accontenta gode. Anche al servizio pubblico». Infine il duro attacco del Gabibbo (quindi di Ricci): «Sono contento perché emerge quello che abbiamo sempre detto su Affari Tuoi. Si svela anche che Petruccioli e Curzi, pur di cercare di acchiappare qualche punto di share, da giorni non hanno vergogna nel far piangere i bambini e i concorrenti nell'impunito programma che incredibilmente, contro ogni logica materialistica, fa sempre arrivare nella fase finale del gioco i pacchi più danarosi. Non solo non si vergognano, ma se ne vantano anche pubblicamente». Anche il Codacons ha stigmatizzato la presenza dei bambini in studio.
Controreplica del direttore di Raiuno Del Noce: «Raiuno ha espresso semplice soddisfazione per il fatto che il programma condotto da Flavio Insinna è ora testa a testa con Striscia, mentre in apertura di stagione c'erano quasi 10 punti di share di distacco. In merito alle insinuazioni sui pacchi finali, il gioco è certificato dal notaio». Nota finale della casa produttrice Endemol: «Ogni insinuazione sulla regolarità del gioco è priva di alcun fondamento».