Con Gabriele Amadori pittura a suon di musica

S’intitola Lightchamberpaintingmusic e non è una semplice mostra. Il sottotitolo parla, infatti, di «vedere la musica e ascoltare le immagini», ed è un’esposizione, installazione, performance in concerto, insomma una grande rassegna multimediale ideata e realizzata da Gabriele Amadori. Mercoledì alle 17 l’inaugurazione, nella Sala esposizioni del Politecnico di Milano Bovisa. Seguirà, alle 18, la performance Minimo passaggio, in cui l’artista si misurerà con Stefano Battaglia (piano) e Michele Rabbia (percussioni) per un suggestivo incontro tra musica e pittura.