Gabriele, il dj che amava musica e Lazio

Aveva due passioni: la musica e la Lazio. Coltivava entrambe con un sorriso sulle labbra. La prima sulle console da dj nelle discoteche capitoline. La seconda seguendo i biancocelesti all’Olimpico e in trasferta. Quest’ultima gli è costata la vita, ma è per la prima che quasi tutti ricordano Gabriele Sandri, 26 anni, romano, che di giorno lavorava nel negozio di abbigliamento del papà alla Balduina e la sera divertiva e si divertiva. Sabato notte, aveva suonato al Piper, famoso negli anni Sessanta.