Gadolla e Musso al microfono, ma per cantare

Francesco Belsito, 39 anni, è il nuovo sottosegretario alla semplificazione normativa. Il ruolo che fu di Maurizio Balocchi garantito ad un altro ligure che il lavoro e le idee dell’ex presidente del consiglio comunale di Chiavari le conosce bene.
La Lega Nord ha scelto la continuità per il ruolo di vice Calderoli al governo e il consiglio dei ministri ha già ufficializzato la sua nomina durante la riunione di ieri mattina. Segno che nel movimento di Umberto Bossi le idee sulla classe dirigente sono molto chiare e vengono stabilite con facilità. Continuità territoriale, visto che Belsito, come Balocchi, è membro della Lega Nord ligure; continuità politica visto che il neo sottosegretario era già a Capo della segreteria dell’ufficio di Maurizio Balocchi. «È una bella soddisfazione per me, di cui purtroppo non posso essere estremamente felice visto che ho ancora tanto dolore nel cuore per la perdita di un amico come Maurizio - spiega Belsito subito dopo la sua nomina -. Ho saputo di tutto questo stamattina (ieri per chi legge ndr) e sono corso a Roma».
Francesco Belsito è entrato nella Lega Nord dal 2002, ha un passato anche in Forza Italia mentre nel Carroccio i primi passi l’ha mossi con Francesco Bruzzone nello staff della presidenza del consiglio regionale. All’interno del partito attualmente ricopre l’incarico di vicesegretario nazionale per la Liguria, carica che vuole continuare a mantenere anche durante il suo operato come membro del governo: «è vero che vado a Roma dove sarò impegnato in prima persona su temi importanti, ma questo non significa che rinuncio ad impegnarmi per la mia terra, per il mio territorio e per il partito - racconta il sottosegretario -. L’obiettivo è proprio quello di rafforzare la Liguria e questa nomina credo sia anche il frutto dell’impegno che ho messo per far crescere con tutti gli altri il movimento».
Belsito, di professione tributarista con una attività da libero professionista nel centro di Genova, aveva già lavorato con Maurizio Balocchi durante la legislatura precedente quando il chiavarese ricopriva il ruolo di sottosegretario agli Interni, mentre attualmente ricopre anche il ruolo di vicepresidente di Fincantieri oltre che consigliere di amministrazione di Filse, incarichi a cui dovrà rinunciare per incompatibilità.
Nella vita privata Francesco Belsito è spostato e ha tre figli piccoli, «una grane soddisfazione anche per loro. Mia moglie ha avuto la notizia in contemporanea a me e l’emozione è stata grande per entrambi. Sembra un momento d’oro per la nuova generazione di leghisti liguri che, dopo l’elezione di Edorado Rixi alla Camera dei deputati vede anche la nomina di Belsito a sottosegretario: «Ora umiltà e lavoro saranno le mie parole d’ordine: è un ruolo di grande responsabilità che voglio svolgere nel migliore dei modi».