Gaffe: Obama chiama Nancy Reagan per scusarsi

Il presidente eletto degli Stati Uniti ha chiamato Nancy Reagan, moglie dell'ex presidente Ronal Reagan, per scusarsi. Durante la prima conferenza stampa aveva alluso alla passione per le sedute spiritiche dell'ex first lady

Washington - Obama inciampa in una gaffe. Il presidente eletto degli Stati Uniti ha telefonato alla moglie dell’ex presidente Ronald Reagan, Nancy, 87 anni, per scusarsi di averla presa in giro durante la sua prima conferenza stampa dopo l’elezione, venerdì a Chicago. Come ha indicato la portavoce del team di transizione presidenziale Stephanie Cutter, Obama si è scusato per "la sua osservazione poco elegante ed offensiva", precisando che i due hanno avuto "una conversazione calorosa" durante la quale il presidente eletto "ha espresso la propria ammirazione e affetto" per l’ex First lady.

Sedute spiritiche
Nella conferenza stampa Obama aveva detto che "mi sono consultato con tutti gli ex presidenti viventi per prepararmi alla Casa Bianca", rispondendo ad una domanda specifica. Obama poi ha fatto, con un deciso effetto comico, una pausa dopo avere pronunciato la parola viventi. "Non voglio dare l’impressione di un momento alla Nancy Reagan, con sedute spiritiche", ha aggiunto sorridendo. Si dice che l’ex First lady avesse l’abitudine di consultare medium per parlare con gli spiriti degli ex abitanti della Casa Bianca. Obama ha spiegato di essersi consultato con Bill Clinton, Jimmy Carter, con George Bush senior e con l’attuale presidente. Obama ha concluso affermando di essersi preparato, anche, rileggendo libri di "famosi discorsi di Lincoln, che sono sempre grande fonte di ispirazione".