Gaffe da primo giorno nel nuovo ministero di monsignor Fisichella

«È il mio primo giorno...». A chi non è mai capitato di utilizzare questa frase per giustificare un pasticcio? Certo che, in bocca a un arcivescovo, queste parole suonano un po’ bizzarre, ma tant’è. Ieri mattina, Vaticano, conferenza stampa per la presentazione del Motu Proprio col quale Benedetto XVI ha istituito il nuovo dicastero pontificio per la promozione della nuova evangelizzazione. Al momento della distribuzione della lettera apostolica ai giornalisti, un piccolo dramma. «Partiamo male - irrompe un giornalista britannico -. Un documento sulla nuova evangelizzazione esce solamente in italiano (e in latino, ndr). Ma il mondo non capisce l’italiano...». Monsignor Fisichella, capo del nuovo Pontificio Consiglio, ribatte quindi ricordando di essere presidente del nuovo dicastero «solo da oggi» e che ancora non dispone «dei computer sulla scrivania» e della carta intestata.