Gagliardi jr cantautore dall’anima molto rock

Un cantautore con l’anima rock e con una raffinata formazione classica. Si chiama Massimiliano Gagliardi e stasera al Palladium presenta le canzoni che faranno parte del suo primo album. Canzoni intelligenti, ironiche, arrangiate in modo sorprendente ed elegante, non vincolate dai confini tra generi musicali. Canzoni che hanno stregato anche Sergio Cammariere, che è stato «padrino» di Gagliardi qualche mese fa a «Generazione X», all'Auditorium. Sarebbe stato bello vedere la strana coppia sul palco di Sanremo. Certamente avrebbe dato del filo da torcere anche alla brava Arisa, meritevole vincitrice della sezione «Proposte». Sul palco con Gagliardi ci saranno Toto Giornelli al basso, Marco Sinopoli alla chitarra e Daniele Di Ruocco alla batteria.
Massimiliano è figlio di Peppino Gagliardi ed è dotato di grande sensibilità musicale, cresciuta grazie alla formazione classica e alla viva curiosità per tutto ciò che è musica, al di là delle fredde classificazioni tra generi. Ha iniziato come pianista classico, studiando e lavorando con Roberto De Simone. Il suo talento gli ha permesso di esibirsi al cospetto dell’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. «Per vivere di musica - ha detto Gagliardi - bisogna avere più codici, quindi ho iniziato a lavorare come arrangiatore e turnista. Poi ho scritto Katamura e Fiorello se ne è innamorato, iniziando a trasmetterla in radio». E l’interesse di Fiorello per la musica del pianista è continuato, visto che l’anno successivo ha inserito El hipo de amor nella compilation ufficiale di Viva Radio 2».
Il concerto di questa sera di scena al Palladium è gratuito. Si potrà entrare liberamente fino all’esaurimento dei posti. Un’occasione, quindi, imperdibile per scoprire il talento di un artista sorprendente.