Gagliardi: «Sono noioso sì, ma mai quanto le Coop»

«Io noioso? Nessuno è più noioso di un funzionario di partito». «Nessuno è più noioso di un funzionario di partito». Così risponde il sottosegretario Alberto Gagliardi (Forza Italia) alle dichiarazioni dell’assessore Mario Margini (Ds).
«Nel mio intervento di ieri - precisa Gagliardi - ho dimenticato le ultime “imprese” genovesi delle Coop che l’assessore difende con tanta passione: le “mani sulla città” continuano, infatti, con il palazzo Ilva in Carignano, che diventerà un albergo di lusso, acquistato da Coopsette per 14 milioni di euro, con il polo artigianale di oltre venti mila metri quadri che sarà realizzato in via Dino Col, con l’ormai ex rimessa Amt di via Reti, dove le Coop costruiranno abitazioni, negozi e 300 posti auto coperti».
«Risponda, piuttosto, Margini a queste domande elementari - è l’invito di Gagliardi -. Come mai a Genova negli ultimi vent’anni le più rilevanti opere pubbliche della città sono appaltate alle cooperative emiliane? Dovremmo essere in un libero mercato. O è noioso anche ricordarglielo?»