GALÀ DES ÉTOILES Alla Scala a passo di danza

Serata unica oggi alla Scala: con l'Alto Patrocinato del Presidente della Repubblica, il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione, della Provincia e del Comune, si terrà il Galà des Étoiles a favore di «Amico Charly» (www.amicocharly.it), associazione che nasce nel 2001 per prevenire il disagio adolescenziale in ogni sua forma.
Appuntamento esclusivo che unirà sul palco della Scala ballerini di tutte le nazionalità. Il Maestro israeliano Nir Kabaretti dirigerà l'orchestra Sinfonica Verdi (che per l'occasione ospiterà il pianista giapponese Takahiro Yoshikawa) per la danza di Alexandra Ansanelli, Federico Monelli e Darcey Bussel della Royal Ballet di Londra e Mathieu Ganio del Theatre National de l'Opera di Parigi, Maximiliano Guerra dell'Étoile internazionale, oltre al nostro Roberto Bolle del Teatro alla Scala, con tutti i primi ballerini, Solisti e Corpo di Ballo sempre della Scala.
Il Galà di danza è un appuntamento speciale che riunisce una serie di balli raccolti da diverse opere con un filo conduttore: questa sera si balleranno brani classici e del '900, per un'antologia di greatest hits con i balletti più amati dal pubblico per riassumere le linee guida della stagione di balletto 2006-2007 della Scala. Una summa dei capolavori del repertorio e delle recenti acquisizioni scelti con cura dal Federico Olivieri, direttore del Corpo di Ballo della Scala, insieme a tutta la squadra: in programma, ad esempio, Diana e Atteone (con Marianela Nuñez, principal del Royal Ballet e Maximiliano Guerra), o il Passo a due del secondo atto da Giselle (interpretato, per la prima volta sul palcoscenico scaligero dalla pupilla di Vladimir Malakov Polina Semionova e dall'Opera di Parigi la giovane étoile Mathieu Ganio), mentre Darcey Bussell e Roberto Bolle presenteranno, per la prima volta alla Scala, dopo il debutto agli Arcimboldi, Le Jeune homme et la Mort di Roland Petit. Fino al gran finale con i primi ballerini e i solisti del Teatro alla Scala in Petite Mort di Jiri Kylian.
La sala è già tutta prenotata, «si prevedono 2000 persone, il teatro sarà pieno - testimoniano dalla “Fondazione La Scala”-, c'è anche una lista d'attesa con decine e decine di nomi». Il ricavato della serata verrà utilizzato dall'Amico Charly per realizzare l'Officina dei Giovani, la nuova sede di 12mila mq in zona Bovisa: «sarà un grande laboratorio - dichiara Mariagrazia Zanaboni una delle fondatrici di Amico Charly - che occuperà gli interessi giovanili a 360 gradi. Sarà uno spazio per fare sport, per studiare, per fare musica e molto altro. Sarà - continua - un luogo d'incontro e di riferimento, oltre che un polo di osservazione per noi sul mondo giovanile, sempre più complicato». Se questo è lo spirito dell'associazione, è proprio anche di tutti coloro che partecipano questa sera.
Galà des Étolies
stasera ore 20
Teatro alla Scala