Galan furibondo lascia il gruppo

Il governatore del Veneto Giancarlo Galan sbatte la porta. E abbandona il gruppo Forza Italia in Consiglio regionale. Motivo, il via libera ad una norma che, di fatto, stabilizza il personale precario in servizio nel settore della sanità ma anche quello assunto a chiamata diretta dagli assessori e dai gruppi del Consiglio regionale. «Da un bene – spiega Galan – è venuto un male, anzi peggio. Queste persone si ritroveranno assunte senza aver superato alcuna prova selettiva. Tutto ciò è sbalorditivo. Desidero affrontare l’intera vicenda al più presto presso il gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, gruppo del quale non desidero fare più parte sino a quando ci sarà l’attuale capogruppo».