Galan nomina le commissioni per il cinema, Pd infuriato

Il ministro uscente dei Beni Culturali Giancarlo Galan ha firmato il 2 novembre il decreto di nomina della nuova Commissione per la cinematografia per il biennio 2011-2013, pubblicato ieri. Questa la composizione. Sottocommissione per il riconoscimento dell’interesse culturale, sezione per il riconoscimento dell’interesse culturale dei lungometraggi: Valeria Licastro Scardino, Enrico Magrelli, Rosaria Marchese, Antonia Postorivo, Dario Viganò, Alessandro Voglino; sezione per il riconoscimento dell’interesse culturale delle opere prime e dei cortometraggi: Carlo Cozzi, Anselma Dell’Olio, Antonio Ferraro, Gianvito Casadonte; Sottocommissione per la promozione e per i film d’essai: sezione per la promozione: Valerio Caprara, Luigi Marzullo, Carlo Puca, Ivo Rapa; sezione per l’ammissione ai benefici di legge e per l’individuazione dei film d’essai: Laura Delli Colli, Paola Poli, Sara Cortellazzo, Maria Teresa De Gregorio. Protesta il Pd, attraverso Vincenzo Vita, vicepresidente della commissione Cultura, che chiede le dimissioni dei nominati. «Chissà - continua Vita - se avranno il buon gusto di rinunciare, visto che non c’è più il governo Berlusconi». Secca la replica del ministro: «Sono nomine che scadevano a luglio, le ho fatte con un po’ di ritardo e sono state ratificate dalla Conferenza Stato Regioni ad ottobre. Solo adesso, la notizia viene riscoperta artatamente. Sono veramente indignato. Ma è modo di fare politica questa?».