In galera per droga il figlio di Marechiaro

Aveva protetto il suo appartamento, con porte blindate e due telecamere collegate ad una sorta di sala regia per sorvegliare l’ingresso e le vie limitrofe: ma alla polizia è bastata una sua distrazione per entrare nel covo e scoprire così una centrale dello spaccio di droga in casa di Antonio Fucci, 29 anni, ultimo dei 13 figli della mitica «Marechiaro», storica spacciatrice di origine napoletana del centro storico genovese. Lui non aveva precedenti specifici, ma solo perchè fino ad ora: probabilmente, memore di quanto accaduto ai suoi parenti, era stato più attento. Il suo appartamento di piazza Metellino era infatti una sorta di bunker, la cui sala monitor era costantemente sotto il controllo della compagna di Fucci, T.C. di trent’anni. Addosso a Fucci sono stati trovati hashish e cocaina. L’uomo è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.