In galera per tre mesi

Giovanni Terzi fu arrestato il 13 ottobre 1998 per corruzione, abuso d’ufficio e falso. Rimase in carcere tre mesi, prima in isolamento a Opera, poi a Novara. Il Piano integrato d’intervento prevedeva una trasformazione urbanistica del valore di 100 miliardi di lire nel cuore di Bresso: la Ram, società di logistica, si sarebbe trasferita lontano dal centro storico e così sarebbe finito l’assedio dei tir e dei camion alle vie del paese. Il progetto è stato poi realizzato da una giunta di sinistra, ma senza gli interventi di edilizia convenzionata. E il Comune ha perso pure un contributo di un miliardo e 800 milioni di lire a titolo di oneri di urbanizzazione. Con quei soldi, Terzi prevedeva di ristrutturare una scuola che invece è rimasta come prima.

Annunci

Altri articoli