Galliani:"La vittoria più voluta"

La gioia dell'amministratore delegato rossonero che dice ridendo: "In questa sqadra l'unico insostituibile è Berlusconi...". "Siamo forti - aggiunge e non compreremo nessuno, eppoi a gennaio arriverà Pato"

Yokohama - "Non so se è la più bella, ma di certo è la più voluta". Così il vicepresidente e amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, commenta la vittoria nel Mondiale per Club in Giappone. A giudizio di Galliani, "come era prevedibile ho azzeccato il pronostico, cioé che la partita di semifinale era difficilissima. La storia - ha aggiunto riferendosi alla vittoria di oggi - continua".

"Nella squadra insostituibile è Berlusconi" In questo Milan campione del mondo per club "l'unico insostituibile è Berlusconi", dice sorridendo vicepresidente e amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani. "Ho parlato con il presidente - ha detto a chi gli chiedeva se avesse sentito Berlusconi - è molto felice... contento. Gli ho chiesto come si sta da presidente campione del mondo, lui si é messo a ridere...". "Domani - ha aggiunto ancora Galliani - sarà a Malpensa" per festeggiare l'arrivo dei giocatori dal Giappone. "Finché c'é Berlusconi - ha concluso - i cicli non si chiuderanno mai: Berlusconi è l'unico insostituibile".

"Siamo forti, non compreremo nessuno" Nel prossimo futuro, il Milan si limiterà a fare degli aggiustamenti ma non comprerà nessuno perché può contare su un gruppo molto forte capace di raggiungere "venti finali internazionali". "Non compriamo nessuno - ha replicato a chi gli chiedeva se il Milan agirà sul mercato per rinforzare ulteriormente la squadra -: siamo la squadra più titolata del mondo e vinciamo sempre perché non vendiamo i nostri migliori giocatori che hanno un grado di affezione molto alto. Bisogna essere aggressivi in campo vincendo le coppe e non sul mercato". A giudizio dell'ad milanista "a gennaio arriva Pato e basta" mentre, in base ad esigenze fisiologiche, "l'anno prossimo cambieremo un giocatore, forse due".