«Gallo», divo Nba, innamorato della Liguria

L'Nba e il campionato di serie A sono finiti, con i successi di Miami e Siena, sono in vacanza in Italia i tre azzurri protagonisti fra i professionisti americani. Il più popolare è Danilo Gallinari, 24 anni, legato alla Liguria. «Spesso - racconta l'asso dei Denver Nuggets - sono venuto in questa regione per trascorrere weekend con amici, fra Alassio, Sanremo e Varazze. È davvero una terra molto bella». Peccato che non abbia la minima tradizione, a livello di pallacanestro. «Già, Genova ha di nuovo due squadre in serie A di calcio ma è sempre mancata dal basket, pure in Legadue. Le auguro di trovare presto una compagine competitiva». Il volley si è affacciato in A2, con la Carige semifinalista playoff, ma in Liguria non ci sono team cestistici di rilievo nemmeno in campo femminile. «E neanche ricordo giocatori di basket liguri protagonisti». In realtà nel 2007 ci fu un tentativo di portare Genova nel basket che conta, con la Effe 2000, in B2. Acquistò il primo italiano a sbarcare nella Nba, Stefano Rusconi, allora 39enne, che trascinò il quintetto genovese alla semifinale playoff, dominando il girone in quasi tutte le classifiche. La stagione successiva la Effe 2000 rinunciò al campionato e Rusconi approdò a Santa Margherita Ligure, nel Tigullio sport team, neo promosso dalla serie C Dilettanti girone A, con salvezza al secondo turno dei playout. Nel 2009-2010, Rusconi approdò al Riviera Vado Ligure, retrocessa dalla serie A Dilettanti. Negli anni '80 si rivelò a Milano papà Vittorio, oggi 54enne, procuratore dello stesso Danilo, uomo da 10 milioni di dollari a stagione, negli Stati Uniti. Nell'Olimpia Vittorio fu specialista della difesa, valorizzato da coach Peterson, mentre a fine anni '70 fu protagonista a Siena Enrico Bovone, pivot di due metri e 10, di Novi Ligure. Soprattutto, arrivò in azzurro un altro centro, Ario Costa, 51 anni, genovese di Cogorno, 4 trofei con Pesaro e oggi dirigente a Brescia. Tornando a Gallinari junior, in Italia ha sempre vissuto a Lodi e anche per questo frequenta volentieri il mar Ligure. «Per lo scudetto tenevo Milano, ovviamente - conclude -, ero convinto che sarebbe andato a chi avrebbe vinto una volta in trasferta. Così è stato ma Siena ha chiuso la serie rapidamente».
Commenti

mauri78

Gio, 28/06/2012 - 11:33

Novi Ligure però è in Piemonte...

mauri78

Gio, 28/06/2012 - 11:33

Novi Ligure però è in Piemonte...