«Gambarotta va assolto»

La delibera di radiazione dall’Ordine dei giornalisti di Gianni Gambarotta, ex direttore del Mondo, va sospesa: a questa conclusione, che equivale a un’assoluzione, è giunta il pg della Corte d'appello di Milano Maria Antonietta Pezza. La decisione si basava sulle testimonianze dell’ex ad della Popolare di Lodi, Fiorani, e dell’ex direttore finanziario Boni, secondo i quali Gambarotta avrebbe intascato 30mila euro per assicurare alla banca la neutralità o la benevolenza del Mondo. Per il magistrato però le dichiarazioni erano «rese da indagati di gravi reati, che non erano tenuti, come sono i testimoni, a dire il vero».