Il GamePad a sei pollici per SuperMario & C.

Giugno è un mese cruciale per tutti i produttori di videogiochi. Durante l'E3 di Los Angeles vengono infatti presentate tutte le novità che troveremo sugli scaffali dei negozi da autunno in poi. Sono le prime impressioni al Convention Centre che inondano la rete e creano l'attesa del pubblico attorno a questo o a quel titolo. E non credete sia un gioco. Il mercato del gaming in Italia ha sorpassato quello del cinema, tanto per rendere l'idea. E secondo Aesvi, solo nel nostro Paese muove la bellezza di 993,1 milioni di euro.
Con queste premesse, si capisce perché le presentazioni giocano un ruolo chiave nella vita di un videogame. All'evento californiano - segnato dalla mega presentazione Nintendo della nuova WiiU, console con un gamepade come controller per interagire sempre di più con SuperMario e gli altri personaggi delle varie serie pèiù famose - per esempio di solito si intuisce quale gioco sul calcio vincerà la sfida nella nuova stagione. La lotta è, al solito, tra i due colossi Fifa e Pro Evolution Soccer. Negli ultimi anni la saga di Electronic Arts ha rimontato e superato la creazione di Konami. Sarà così anche nel 2013? Da quanto si può scorgere a Los Angeles, la battaglia stavolta è più aperta. In Giappone si sono rimboccati le maniche e hanno fatto saltare qualche testa (Shinji “Seabass” Takatsuka si è dimesso dal ruolo di responsabile della serie). I risultati sono apprezzabili e la giocabilità notevolmente migliorata. Merito del Pes Full Control e di una nuova intelligenza artificiale che rende le partite molto più realistiche che in passato.
Lo sa bene il producer di Fifa 13, David Rutter, che si è detto «preoccupato» per i progressi del competitor. Non che all'Ea Sports abbiano dormito sugli allori. L'ultimo capitolo della serie registra infatti novità importanti come migliori movimenti in attacco dei giocatori senza palla e un maggior uso del fisico negli scontri di gioco. Tutto per rendere la simulazione ancora più vera. Insomma, chi prevarrà alla fine? Per quest'anno lasciamo da parte i pronostici e puntiamo sul pareggio. Vinca poi il migliore, magari ai rigori.
Ci si sfida a colpi di mitra e mortai invece tra Call of Duty Black Ops 2 e Medal of Honor Warfighter. Quest'ultimo colpisce per due particolari: la storia è stata scritta da operatori americani Tier 1 in missione e per la prima volta tiene conto anche del dramma delle famiglie dei militari. Il capolavoro di Activision, che ha abbattuto ogni record di vendita anno dopo anno, invece si tuffa nel futuro. Sarà infatti ambientato nel 2025.
Sempre da Activision arrivano il secondo capitolo degli Skylanders, che in autunno vedrà l'arrivo di personaggi speciali, i Giants, grandi il doppio degli Skylanders normali e Transformers-La caduta di Cybertron, ispirato al famosissimo brand di giocattoli e cartoon su cui sono stati realizzati anche tre film. Mentre 007 Legends sarà l'omaggio per il 50esimo compleanno di James Bond.
Curiosità desta Watch Dogs, avventura cyberpunk ambientata in un'inedita Chicago. Qui il giocatore veste i panni di un hacker in grado di controllare e spiare qualsiasi dispositivo. Vivamente consigliato agli amanti di Person of interest in tv. E a proposito di privacy e informatica, che dire dello sbarco di Simcity su Facebook? Il celebre videogame di Ea resterà identico alla console, ma sarà giocabile nel famoso social network. Destinato a una diffusione virale tale da far impallidire Farmville e affini.
Sony invece punta molto su The Last of Us, cupa creazione degli studi dei Naughty Dog in esclusiva per PlayStation 3. Ci s'immerge in una città debellata da un fungo che rende i suoi abitanti dei mostri, dove la piccola Ellie vive in un quartiere in quarantena. I trailer, tra spettacolari scene apocalittiche e rivolte, promettono davvero bene.
Mai come quest'anno l'E3 è stato preso d'assalto dagli zombie. Avete capito bene, perché l'edizione 2012 è costellato di titoli dedicati ai cadaveri ambulanti cari a George Romero. Si va dal classico Resident Evil di Capcom, giunto alla sesta edizione, all'attesissimo Dead Space 3, in cui Isaac Clarke si troverà a fronteggiare di nuovo i xenomorfi assassini. Ma occhio anche a Zombie U, disponibile solo per Wii U, in cui persino le guardie reali di Buckingham Palace prendono le sembianze di morti viventi. Dio salvi la regina, è proprio il caso di dirlo.