La gang delle taccheggiatrici specializzate in griffe

Ne avevano fatto una questione di stile: rubare sì, ma solo capi griffati. Borse Guess, orologi Locman, creme e profumi delle migliori marche, fatti sparire dai negozi più alla moda dell’Outlet di Serravalle Scrivia che poi venivano rivenduti in un appartamento di Sampierdarena nel ponente genovese. E proprio in quell’appartamento la leader del gruppo, aveva allestito persino un atelier dove stranieri, ma anche a casalinghe italiane, compravano la merce rubata con lo sconto del 50%. Ma per la gang di taccheggiatrici in rosa, ora sono scattate le manette.
Dopo una lunga e dettagliata indagine sono stati i carabinieri della compagnia di Sampierdarena ad arrestare tre donne rumene, tra i 33 anni e i 45, su ordine di custodia cautelare per ricettazione. Nei guai è finito anche un commerciante di origine sarda che aveva alcuni profumi rubati. A lui è toccata una denuncia a piede libero per ricettazione. I primi colpi erano inziati all’Outlet di Serravalle, ma poi la gang si è spostata nei negozi del centro città e del ponente genovese.