Gang specializzata nel «clonare» le carte di credito

Un autista italiano di 44 anni, un tedesco di 40 e un istruttore di boxe romeno di 39 sono finiti in manette per aver costituito un sodalizio criminoso «internazionale» particolarmente esperto nella clonazione di carte di credito. I tre erano attrezzati per carpire i codici dagli sportelli bancomat con microtelecamere e finti pannelli e per clonare poi le carte. Quando i carabinieri l’hanno arrestati erano in possesso di 65 carte di credito e bancomat risultati clonati.