Gang Tre peruviani in manette per l’aggressione a 4 italiani

Sono quattro i 15enni italiani aggrediti e rapinati sabato sera vicino alla fermata della metropolitana San Donato da un gruppo di giovanissimi peruviani. Per tre dei quattro aggressori, tra loro anche un minorenne, sono scattate le manette da parte dei poliziotti delle volanti per rapina aggravata in concorso.
Erano le 20.45 quando i ragazzini, scesi dall’autobus, sono stati minacciati dai giovani sudamericani con una bottiglia di vetro e costretti a consegnare quello che possedevano: un cellulare, un cappellino, un foulard e 15 euro.
Dopo la rapina i ragazzini italiani sono scappati a casa, dai genitori che, sentito quello che era accaduto, hanno avvertito subito la polizia e si sono recati personalmente sul posto della rapina. Sono stati proprio loro, infatti, i genitori - grazie alle descrizioni dei figli - a indicare alla polizia il gruppetto di tre sudamericani autori della rapina (uno era già scappato).
I tre peruviani - un 15enne, un 24enne e un 21enne - sono stati quindi bloccati sul mezzanino della metropolitana. Il trio non risulta avere precedenti, è caccia al quarto componente della banda.