Il Garante: "E' irregolare lo sciopero dei benzinai"

La commissione di garanzia boccia l'astensione dal lavoro dei distributori decisa dal 27 febbraio al 2 marzo: supera le 72 ore ed è troppo vicina all'ultima serrata organizzata

Roma - La commissione di garanzia sugli scioperi ha deciso che è irregolare la preannunciata chiusura dal 27 febbraio al 2 marzo delle pompe di benzina. Lo si legge in una nota del Garante. L'astensione è irregolare "in quanto viola il limite della durata massima (che non può superare le 72 ore), nonché quello dell'intervallo minimo (15 giorni) tra l'effettuazione di un'astensione collettiva e la proclamazione della successiva", dice la nota. L'agitazione della categoria è legata al nuovo pacchetto di liberalizzazioni varato dal governo che prevede la possibilità di vendita di carburante anche nella grande distribuzione.