Garbatella Gli 89 anni del quartiere dei Cesaroni

Concerti, gare, presentazioni e tanti altri appuntamenti per festeggiare gli 89 anni della Garbatella. Fondato il 18 febbraio del 1920, il quartiere della popolare famiglia televisiva Cesaroni ripercorre la sua storia attraverso numerose e divertenti iniziative gratuite che andranno avanti fino al 25 febbraio.
Questa mattina alle 11 si terrà in piazza Benedetto Brin il concerto della Banda musicale della polizia municipale. Alle 16 presso il centro anziani di via Pullino verrà eletta «Nonna Garbatella 2009» e contestualmente si svolgerà la gara di torte e dolci della nonna. Alle 16.30, presso l’aula Columbus di via delle Sette Chiese 101, si terra invece il concerto spettacolo «Gli Stornellatori». Sempre oggi alle 17,30 presso la libreria Rinascita di via Prospero Alpino 48, Magosellino e Fatagarbatella illustreranno ai più piccoli «un quartiere tante storie», con mostra di disegni e piatti magici della Fata del quartiere. Il 20 febbraio alle ore 17 presso il Teatro Scolastico Vincenzo Altamura di piazza Vallauri, si terrà il «Carnevalissimo Show»: carrellata di canzoni, balletti classici e moderni, scenette comiche che rievocano vecchi mestieri di una Roma del passato. Il 24 febbraio alle 20,30 il Teatro Palladium di piazza B. Romano 8 ospiterà invece il concerto di Massimiliano Gagliardi che interpreterà i più bei classici della canzone napoletana e farà un omaggio alla scomparsa Gabriella Ferri. Sempre il 24 febbraio Walter Malandrini espone presso il Centro Arte Enzo Ventre «Sognando Garbatella». Il 25 febbraio alle ore 16,30 si concluderanno i festeggiamenti presso l’Aula Columbus di via delle Sette Chiese con «Ve volemo tanto bene», recital di poesie e canzoni a cura dell’Associazione Itaca.
«La Garbatella è il cuore pulsante del XI municipio - commenta il presidente Andrea Catarci - è un quartiere pieno di vita, di storie e di protagonismo civile. Nel mezzo di tutte le contraddizioni sociali, culturali ed economiche del periodo è un luogo rimasto fuori dal tempo».