«Garbatella abbandonata, sette milioni mai utilizzati»

Una commissione indagherà sui mancati investimenti

«Da più di tre anni risulta che la Garbatella sia abbandonata a se stessa», denunciano il candidato sindaco di Forza Italia Alfredo Antoniozzi e il capogruppo azzurro al XI municipio Maurizio Buonincontro, «ma ora le cose possono finalmente cambiare. Il consiglio municipale ha infatti approvato, nonostante la maggioranza di sinistra, la mozione di Forza Italia che istituisce la commissione speciale di controllo per la verifica del contratto di quartiere.
«Negli ultimi tre anni - spiegano Antoniozzi e Buonincontro - alla Garbatella non sono stati investiti i sette milioni di euro stanziati, proprio dal contratto di quartiere, per il mercato coperto e per i parchi pubblici. Solo per il mercato l’impegno supera i 3,7 milioni di euro e ci appare almeno sospetto che accanto alla nuova struttura vi sia il centro sociale La Strada, al centro di recenti episodi di intolleranza verso le forze democratiche della città». «La nostra richiesta di affidare proprio a Forza Italia la presidenza della commissione di verifica che dovrà indagare sui mancati investimenti nel quartiere - conclude Antoniozzi - appare dunque non solo legittima perché frutto di una battaglia politica alla luce del sole, ma anche necessaria per dare al governo del municipio uno strumento di indagine efficace. E gioverà infine ricordare che i fondi a disposizione dei municipi provengono non solo dal Comune ma anche dalla Regione (in questo caso la penultima giunta, quella presieduta da Francesco Storace) e dal governo nazionale. Per quali motivi sono rimasti nel cassetto?».
Ieri pomeriggio Antoniozzi ha visitato il territorio dell’VIII municipio intervenendo, nella sede del club di Forza Italia di via Paternò, ad una assemblea insieme con i cittadini e i residenti del quartiere. «Le emergenze di questa area della città sono da anni sempre le stesse - ha detto - e riguardano, così come mi è stato rappresentato dalle numerose segnalazioni che ho ricevuto, soprattutto lo stato di abbandono delle strade e l’assenza di qualsiasi segnaletica. Non solo: il centro anziani del municipio, di recente inaugurato dal sindaco Veltroni, non ha ancora l’agibilità e dunque è tuttora deserto e inutilizzabile. Quanto al verde pubblico e al mercato rionale, ho raccolto più di un disagio secondo il quale la maggioranza di sinistra del municipio non ha fatto nulla, aggravando le difficoltà e i disservizi per i residenti e i clienti dello stesso mercato, i quali non hanno a disposizione nessuna struttura di assistenza». «Non parliamo poi delle scuole - ha concluso Antoniozzi - che, come mi è stato segnalato in più di una occasione, sono quasi inesistenti nella vicina Borgata Finocchio, con il bel risultato che sono intasati gli istituti del limitrofo VIII municipio e che rischiano per questo il collasso». Oggi alle 11, presso l’Hotel Summit, in via della Stazione Aurelia, si svolgerà la celebrazione del primo decennale di attività dello sportello del cittadino. Attività che nasce con l’obiettivo di colmare il vuoto che si era creato tra i cittadini e gli amministratori, con i suoi numerosi servizi offerti (fiscali, tributari, consulenze, previdenziali, ecc.) è diventato punto di riferimento e tramite tra le esigenze dei cittadini e l’attività amministrativa svolta dalla pubblica amministrazione centrale e locale.