Gare clandestine, ecatombe di automobili

Gare automobilistiche e motociclistiche sulla piastra. Risultato: macchine distrutte, ringhiera divelta. Residenti sul piede di guerra. Oramai sta diventando una brutta abitudine non di tutte le notti, ma soprattutto di quelle dei week end, che gruppi di classici teppisti di quartiere si diano appuntamento sulla copertura del Bisagno di via Bobbio per dare vita ad una vera e propria «Thunder Road», come quella più nota del film «Grease». Un chilometro lanciato su quattro o due ruote che però, oltre a tenere svegli gli abitanti che hanno le finestre che si affacciano proprio su quel nastro d'asfalto, distruggono spesso le autovetture parcheggiate nel mega posteggio.
«Una notte una pattuglia della polizia mi ha chiamato - racconta un abitante di una via limitrofa - per dirmi che la mia auto era in una posizione pericolosa. Io - continua - ho pensato subito che l'avevo parcheggiata bene nelle righe bianche segnate sulla piastra e quindi non capivo. Ma quando sono arrivata sul luogo ho capito. La mia auto aveva sfondato con il retro la ringhiera ed era rimasta in bilico tra il parcheggio e il vuoto sopra il Bisagno. La colpa non era la mia ma delle auto che quella notte, come altre, fanno le corse sulla copertura e, sbandando, sfasciano le auto parcheggiate».