La Garibaldi «ceduta» alla Cattolica

Lo stabile che a ospita la Caserma Garibaldi verrà ceduto all’Università Cattolica, mentre una nuova una struttura destinata ad uffici della Questura verrà realizzata nell’area Orti-Lamarmora dalla stessa Università. Lo comunica, in una nota, l’Agenzia del Demanio. L’accordo, è stato firmato ieri dal vice capo della Polizia, Giuseppe Procaccini, dal direttore dell’Agenzia del Demanio Elisabetta Spitz e dal rettore dell’Università Cattolica Lorenzo Ornaghi.
Nello scambio entrano anche il Comune di Milano e il Ministero dell’Interno. Quest’ultimo ha ceduto a Palazzo Marino un’area confiscata alla mafia nell’area Ronchetto sul Naviglio. Dal canto suo, il Comune cederà al Ministero un’altra area, sulla quale saranno costruite gli alloggi per la Polizia di Stato. Fino a quando queste strutture non saranno ultimate, il Ministero dell’Interno manterrà in uso una parte della caserma Garibaldi ceduta alla Cattolica. «L’iniziativa - si legge nella nota - permetterà di destinare alla Polizia di Stato una struttura nuova, moderna e adatta a soddisfare le necessità logistiche e operative. Consentirà, inoltre, di dare all’Università Cattolica e ai cittadini milanesi uno splendido immobile, vicino alla sede storica».