Per Garibaldi e Repubblica pronti 464 milioni

Sull’area nascerà anche la nuova sede della Regione

I soldi ci sono: 464 milioni di euro concessi da Banca Intesa, Banca Popolare di Milano e Monte dei Paschi di Siena, per lo sviluppo del «Piano integrato di intervento Garibaldi Repubblica» a Milano. A dare la notizia è Hines, l'operatore immobiliare che completa così la negoziazione per conto della società progetto Caprera - titolare dell'86 per cento dei diritti privati edificatori del progetto Garibaldi Repubblica - con il pool di banche finanziatrici. La durata del finanziamento è di cinque anni, con ammortamento in funzione dei tempi di realizzazione e del piano commerciale.
Il master plan per l'area privata di Garibaldi Repubblica prevede un investimento complessivo di oltre 650 milioni di euro per 110mila metri quadrati, di cui 15.000 ad uso residenziale, 10.000 ad uso commerciale, 50.000 ad uffici, 15.000 ad uso ricettivo e 20.000 ad uso espositivo. Questi ultimi sono destinati ad accogliere iniziative legate ai settori di eccellenza del made in Italy. Hines Italia, in qualità di project manager, gestirà l'operazione coordinando i diversi aspetti del progetto (acquisizione, iter urbanistico, progetto, equity e debt, costruzione, locazione e vendita).
Per l’operazione di sviluppo è stata costituita un’apposita società di progetto, la Caprera, controllata al 52 per cento dal fondo europeo Hines European Development Fund e per il restante 48 per cento dal Gruppo Fondiaria Sai.
Oggi, nel corso di una conferenza stampa, il sindaco Gabriele Albertini, il presidente della Regione Roberto Formigoni e i due assessori all’urbanistica Gianni Verga e Davide Boni, illustreranno lo stato di avanzamento dell’accordo di programma per l’area, dove è prevista la nascita della nuova sede della Regione.