Garlenda vince la sfida del tennis in carrozzina

Il Comune di Garlenda si apre sempre più alle esigenze sportive dei disabili: un nuovo campo da tennis, completamente attrezzato per atleti in carrozzina, sarà inaugurato domenica mattina alla presenza delle autorità comunali, regionali e provinciali. Il campo si aggiunge ai due terreni da gioco già presenti in borgata Ponte, di cui uno al coperto. La nuova struttura è stata completata col complesso di spogliatoi, docce e servizi igienici, anch’essi adeguati alle necessità degli atleti diversamente abili. La realizzazione del campo da tennis è stata possibile grazie ai finanziamenti della Regione e della Provincia, col concorso del Comune e col contributo del sodalizio «Amitiè Sans Frontieres» di Savona, già fortemente impegnato a favore del territorio garlendese. Il centro sportivo di proprietà comunale è affidato in gestione al Tennis Club di Garlenda e comprende, oltre ai tre campi, anche una Tennis House con bar ristorante.
«L’amministrazione si è già mostrata molto sensibile allo sviluppo delle attività sportive nel nostro paese- ha detto il sindaco di Garlenda Giuliano Mele - e questo intervento, che segue quello della realizzazione unica nella provincia, di un circuito per le attività ciclistiche, dimostra l’importanza che viene data alle attività agonistiche e ricreative dei nostri giovani, anche quelli meno fortunati». Grazie al nuovo impianto il Tennis Club potrò organizzare raduni e tornei appositamente dedicati ad atleti disabili.