Garrone e Cassano a Moena

Ieri è stato il giorno dell’arrivo in ritiro del presidente Riccardo Garrone che, giunto a Moena per osservare da vicino la nuova Samp che sta crescendo ha parlato di Cassano: «Speriamo resti fino alla fine del contratto, è un’operazione straordinaria». In serata, poi, è stato anche il turno di Antonio Cassano che si allenerà insieme al resto della squadra da questa mattina. Ma in casa doriana in prima pagina c’è sempre il mercato. Si cerca soprattutto un difensore e il nome giusto potrebbe essere quello di Thomas Manfredini, 28 anni compiuti lo scorso 27 maggio. Gioca nell’Atalanta ma non riesce a trovare spazio, per lui nella passata stagione 17 presenze. Ha le caratteristiche perfette per l’identikit voluto da Walter Mazzarri: può giocare centralmente ma anche come esterno sinistro di difesa, dunque come alternativa ad Accardi. I rapporti tra la Sampdoria e l’Atalanta sono buoni, l’accordo non sarebbe difficile da trovare ma ci sono anche altri candidati. Come Jonathan Bottinelli, classe 1984, attualmente in forza al San Lorenzo: ma sull’argentino ci sarebbe una fortissima concorrenza. In attesa di un nuovo rinforzo, la Samp riabbraccia Stefano Lucchini che ormai ha dimenticato l’operazione alla caviglia destra ieri mattina ha partecipato alle esercitazioni tattiche a tutto campo, 11 contro 11, e aspetta l'ok del professor Martens. Il recupero è completato: «Ho lavorato parecchio dal giorno dell'operazione, e qui a Moena stare lontano dal gruppo nei primi giorni non era il massimo... Ma sapevo che era ancora per poco, che bisognava saper aspettare per non compromettere tutto: ora che ci siamo, che il momento è dietro l'angolo, sono sereno e contento», ha confessato il difensore doriano. E scatta oggi la fase di vendita libera degli abbonamenti. Sono già circa sedicimila i sostenitori blucerchiati che hanno deciso di sottoscrivere nuovamente la propria tessera nel lungo periodo riservato alle prelazioni. Ora ci sarà la vendita libera che proseguirà ininterrottamente fino al 22 agosto.