Garrone: «Samp pronta in caso di A»

Sarà oggi il giorno della verità: la Procura Federale deciderà infatti sugli eventuali deferimenti riguardanti l'ultima inchiesta sul calcioscommesse. A causa della mole di documenti da esaminare, la Procura aveva deciso di prendersi ancora un giorno di tempo e per questo ha fatto slittare di qualche ora la decisione.
La Sampdoria sta alla finestra e la società ha anche inviato alla procura federale di Milano una lettera nella quale si chiedono indagini «sollecite», visto che il club potrebbe «considerarsi parte lesa». Lo ha confermato il vicepresidente della società Edoardo Garrone a margine di un'iniziativa sostenuta dalla Erg: «Eventuali deferimenti della procura federale nell’ambito dell’inchiesta sulle scommesse nel mondo del calcio ci daranno indicazioni più precise rispetto alle indagini. Ma pensando che ci siano poche possibilità di ripescaggio la Samp continua a lavorare sui propri programmi». In realtà Edoardo Garrone non è molto ottimista: «Vedremo cosa succede - ha detto - non abbiamo piani alternativi. La società ha una struttura professionale tecnica in grado di affrontare l’imprevedibile con pochi aggiustamenti. L’impianto base funziona per la B. Se dovesse essere A basterà poco per essere una squadra degna».
Nel frattempo in settimana dovrebbero chiudersi due acquisti, quello del portiere e del difensore Costa, ormai vicinissimo: «Dovrebbero esserci 2-3 movimenti in entrata e in uscita. In particolare contiamo di risolvere la questione riguardante il portiere. Comunque - ha concluso - per le trattative c’è tempo fino a fine agosto». Ovviamente i programmi cambierebbero in caso di serie A o serie B. E, sempre a proposito di mercato, domani arriverà in ritiro anche Fornaroli, dopo il mancato trasferimento all'Assuncion, Sammarco invece andrà al Chievo.
Chi invece non è voluto andare via è il capitano Angelo Palombo che ieri ha parlato a Sky: «Avevo la possibilità di andare via, ma non ci ho pensato nemmeno per un secondo. Atzori tratta tutti allo stesso modo, dobbiamo meritarci la serie A, ma senza pensare alla categoria. Adesso dobbiamo andare avanti; se non mi cacciano, finirò la mia carriera qui». Sul mercato Palombo spera che i big possano restare anche la prossima stagione: «Gli acquisti della società sono ottimi. Vorrei che rimanessero sia Poli che Gastaldello».