Gas, accordo tra Algeria e Bruxelles

Il commissario europeo per la Concorrenza, Neelie Kroes, e il ministro algerino per l’Energia, Chakib Khelil, hanno raggiunto un accordo sulle clausole riguardanti le restrizioni territoriali e i meccanismi di ripartizione dei profitti per gli accordi di fornitura del gas da parte del produttore algerino Sonatrach, destinati a soddisfare le necessità di gas dei Paesi europei. Entrambe le parti hanno accolto con favore l’esito e lo ritengono un passo in avanti verso un rafforzamento delle relazioni strategiche tra Ue e Algeria. L’intesa raggiunta ieri riguarda anche le compagnie italiane Eni, Enel e Edison. L’accordo è stato raggiunto al termine di lunghe trattative nel corso delle quali la Commissione ha messo sul tavolo le sue preoccupazioni riguardanti la natura anticoncorrenziale delle clausole. «L’accordo - ha spiegato Neelie Kroes - rappresenta un risultato positivo nelle nostre relazioni con uno dei più importanti fornitori di gas naturale ed elimina un ostacolo importante per la creazione di un mercato unico europeo del gas».