Gas in alto Adriatico e una rete europea

Eni

Dai giacimenti di gas nell’alto Adriatico Eni potrebbe estrarre oltre 40 miliardi di metri cubi di gas. Lo ha sottolineato l’amministratore delegato del gruppo energetico, Paolo Scaroni. Scaroni ha inoltre sottolineato che l’estrazione potrebbe anche rivelarsi maggiore «perché quando si entra in un giacimento non si sa mai dove ci si può spingere». Per Scaroni inoltre per la seprazione della rete gas la soluzione con l’Antitrust potrebbe essere quella di realizzare una rete europea con una massa critica di tutto rispetto capace di affrontare investimenti significativi. Ieri Eni ha anche annunciato che è stata riparata la rete nigeriana tra Tebidaba e Brass dopo il sabotaggio avvenuto alcuni giorni fa.