«Gas, i produttori hanno troppo potere»

La liberalizzazione in Europa, frammentando il potere dei compratori, sta dando ancora più potere ai fornitori di gas, creando una tendenza che favorisce l’aumento invece che la diminuzione dei prezzi. È il monito lanciato dall’ad dell’Eni, Paolo Scaroni che nel corso del suo intervento al Workshop internazionale dell’Aspen a Washington, «Rendiamo sicura l’energia», è tornato a mettere in guardia sui rischi di una liberalizzazione del mercato interno senza tener conto del fatto che l’Europa continentale non è autosufficiente per il gas: «La sicurezza degli approvvigionamenti nel settore del gas è ormai il tema fondamentale».