Gas Plus, buon esordio

Ieri a Piazza Affari le variazioni degli indici di Borsa sono risultate insignificanti, pur presentando margini positivi, con la sola eccezione per il Midex, che perde 5 centesimi di punto. Ridotta anche l’attività, scesa sotto i 5 miliardi, ma concentrata soprattutto su Alitalia, che ha visto passare di mano oltre il 27% del capitale: il titolo si è mantenuto sopra quota 1 euro, dopo aver guadagnato fino al 6,5%. Nei bancari qualche iniziativa è affiorata per il duo Intesa (più 1,2%) e S.Paolo (più 0,9%), mentre tra i titoli dell’energia non si interrompe il trend positivo di Aem, che guadagna un altro 0,8%; in positivo anche Enel (più 0,7%), mentre calano Saipem e Terna. Giornata positiva per Lottomatica (più 4,4%) sul boom degli incassi del mese di novembre; sale ancora Parmalat (più 1,3%) in vista di un accordo con Deloitte, mentre si rafforza Guala Clousure all’annuncio dell’acquisto dell’australiana Auscap. Le manovre sul titolo non hanno impedito a Finarte di cedere un altro 2,4%. Sospese Pagnossin e Ginori a tempo indeterminato, mentre l’esordio della recluta Gas Plus ha fatto guadagnare al titolo sino al 23,4% per poi assestarsi al 14,1% sul prezzo di collocamento di 8,5 euro.