Gas, Putin minaccia Kiev: "Pagate o tagliamo le forniture all'Ucraina"

Chiusura dei rubinetti. La Russia taglierà le forniture di gas all’Ucraina se Kiev non sanerà il debito di 2,4 miliardi di dollari con Mosca

Mosca - Chiusura dei rubinetti. La Russia taglierà le forniture di gas all’Ucraina se Kiev non sanerà il debito di 2,4 miliardi di dollari contratto con Mosca. Lo ha annunciato il primo ministro russo Vladimir Putin. "Se i nostri partner non seguono gli accordi - ha spiegato Putin - o si appropriano illegalmente del gas dai gasdotti di transito, come hanno fatto gli anni scorsi, allora saremo costretti a tagliare le forniture. Cos’altro possiamo fare?. Stiamo avendo un dialogo difficile - ha aggiunto - capiamo che l’economia dell’Ucraina è in difficoltà. Ci chiedono di lasciare lo stesso prezzo dello scorso anno ma come possiamo mantenerlo se i nostri partner ucraini stanno ancora ricevendo gas a tariffe due volte più economiche dell’Europa". Putin ha poi rassicurato sulle forniture ai consumatori europei: "Crediamo che non avremo problemi con il transito delle nostre risorse ai consumatori chiave nell’Europa occidentale".