Gasbarra: «L’Enel abbandoni i Tribunali per concertare»

«L’azione intrapresa al Tar è in linea con quanto la Provincia ha sempre sostenuto. Tutelare la salute dei cittadini, senza privarci di un piano energetico serio. Mi auguro che l’Enel voglia abbandonare la strada dei Tribunali per concertare, condividere con le amministrazioni locali la trasformazione della centrale Torre Valdaliga Nord a gas». È il commento del presidente della Provincia Enrico Gasbarra, che ha firmato l’ordinanza «ad opponendum» al Tribunale amministrativo del Lazio nel procedimento intrapreso dall’Enel contro l’ordinanza del 10 febbraio scorso del presidente della Regione, con la quale è stata sospesa la realizzazione delle opere a mare per la riconversione della centrale.
«La centrale di Torre Valdaliga è una delle più moderne e avanzate; i cittadini stiano tranquilli», rassicura così i cittadini il ministro delle Attività produttive Claudio Scajola.