Gasbarra: la mia ricandidatura? Non è in agenda

«La ricandidatura, per adesso, non è un tema che fa parte della mia agenda politica, dopo l’estate avremo molte occasioni. Ottobre sarà un mese importante, a ridosso delle primarie, soprattutto in concomitanza con l’anniversario della Provincia il 15 ottobre». Prende tempo il presidente della Provincia di Roma Enrico Gasbarra a proposito del suo possibile secondo mandato a Palazzo Valentini. Un’incertezza che secondo il coordinatore regionale di Forza Italia Francesco Giro è indizio che «sulla provincia di Roma Gasbarra ha gettato la spugna e sta cercando in tutti i modi di contrattare la sua buonuscita, magari con un posto di Governo o candidandosi alla corsa per il Campidoglio». Polemiche politiche a parte, ieri il presidente Gasbarra, prima di partire per le ferie, ha fatto una visita ferragostana alla sala operativa della Polizia Provinciale, ribadendo l’importanza del ruolo che gli agenti svolgono 24 ore su 24: «Sono i nostri angeli custodi - ha detto Gasbarra - negli anni la loro professionalità e le loro specifiche competenze sono state riconosciute». Il tema della sicurezza è stato ribadito dal presidente alla presenza del comandante della Polizia Provinciale Rocco Domenico Galati: «Sono giornate di vacanza e riposo, guidiamo con consapevolezza una bravata può costare la vita». L’impegno dell’amministrazione provinciale per «la vita non va in vacanza», come ha precisato ieri mattina il presidente Enrico Gasbarra nella sede di viale Ostiense de «La Maieutica», l’associazione che insieme alla Provincia porta avanti la campagna di prevenzione «Non ti bere la vita», per contrastare l’abuso di alcol e di sostanze stupefacenti nei giovani. Non solo sicurezza, ma anche le politiche giovanili nell’agenda della Provincia. Due milioni e 80mila euro sono stati destinati per la ristrutturazione, in corso, dei servizi igienici di 42 scuole di Roma e provincia. E in vista c’è anche il decentramento dell’offerta formativa. Scelta che nasce da uno studio sui flussi degli studenti.