Gasolio, record storico: 1,33 euro

Nuovo record storico per il gasolio
che ha sfondato quota 1,33 euro al litro, superando gli 1,327
euro toccati il 5 gennaio scorso. In un giorno solo aumentato di oltre un centesimo di euro

Roma - Nuovo record storico per il gasolio che ha sfondato quota 1,33 euro al litro, superando gli 1,327 euro toccati il 5 gennaio scorso. Secondo l’aggiornamento di "Quotidiano energia" sui listini consigliati dalle compagnie ai gestori, oggi il prezzo del diesel nei distributori Agip è salito a 1,331 euro al litro, contro 1,320 di ieri (+0,011 euro). Anche altre compagnie hanno ritoccato i prezzi dei carburanti. Ieri la benzina verde aveva superato la soglia degli 1,4 euro, con la Esso che era passata a 1,401. Un livello a cui oggi è salita anche Q8.

La scalata ai record Nei distributori del "cane a sei zampe" il gasolio mette così a segno in un giorno solo un aumento di oltre un centesimo di euro. A parte Agip, hanno rivisto i listini del diesel anche Api, Ip e Q8, con il prezzo consigliato che sale a 1,326. Nel distributori Total il gasolio passa a 1,324. Per quanto riguarda la verde, l’unico aggiornamento odierno riguarda appunto Q8, che ha portato il prezzo da 1,396 a 1,401 euro al litro. Nel giro di una settimana, tra il 15 febbraio e oggi, il gasolio ha fatto registrare un balzo in avanti fino a 3,5 centesimi di euro, la benzina un rialzo fino a 2 cent.

Emergenza caro carburanti Per fare fronte al caro carburanti, l’associazione dei consumatori Codacons ha diffuso un elenco di pompe di benzina che praticano prezzi inferiori fino a 8 cent. "Si tratta di pompe di benzina che non appartengono alle compagnie petrolifere tradizionali, e non presentano quindi i marchi che siamo abituati a vedere. Grazie a questa ’indipendenza’ i distributori in questione possono praticare listini più convenienti rispetto alle pompe tradizionali, e i carburanti vengono venduti fino a 8 centesimi di euro al litro in meno", spiega in una nota Carlo Rienzi, presidente dell’associazione, dicendo che il risparmio potrebbe arrivare a 100 euro l’anno pieno per ogni automobilista, ipotizzando due pieni al mese.