Gasparri strappa i manifesti del Pd

Roma Maurizio Gasparri ha strappato alcuni manifesti del Pd che riproducevano una sua foto con la scritta «Vergogna» dopo le affermazioni su Obama («Qualcuno di Al Qaida sarà contento»). Appena uscito dal Parlamento, il capogruppo del Pd si è imbattuto nelle locandine appena affisse sul muro vicino a Montecitorio e le ha strappate davanti a una folla di presenti. Solidale con Gasparri il ministro della Difesa, Ignazio La Russa: «Quei manifesti del Pd con la foto di Gasparri sono un allarmante e inaccettabile imbarbarimento del confronto politico, istigano alla violenza e indicano in Gasparri un nemico da colpire».