Gasperini: «Per il Genoa in serie A bastano 80 punti, forse anche meno»

Due vittorie e sarà serie A. Questa volta Gian Piero Gasperini si sbilancia e lo fa alla vigilia della partita con il Pescara. «A 80 punti c'è la promozione, ma potrebbero volercene anche di meno» sottolinea l'allenatore del Grifo prima di calarsi nell'atmosfera della penultima partita al Ferraris che dovrebbe presentare una bella cornice di pubblico con 25mila spettatori. Come dire che se la giornata di oggi regalerà risultati di un certo tipo potrebbero esserci sorprese seppur non decisive. Intanto il Genoa deve vincere con gli abruzzesi. «È un'altra tappa importante - aggiunge - perché vincere, forse, ci farebbe vedere le cose da un'altra prospettiva. Rispetto alla sconfitta dell'andata le cose sono diverse, le situazioni cambiate. Abbiamo un'altra fiducia, un'altra convinzione, anche se è necessario stare attenti. È vietato sbagliare». Ma siccome «non è decisiva», come invece potrebbe essere quella con il Mantova e conseguentemente con il Napoli, nessun calcolo legato ai diffidati. E allora giocherà chi sta meglio e a guardare la rifinitura giocheranno i soliti con l'unica novità rappresentata da Masiello al posto dello squalificato Criscito che ha anche ricevuto la convocazione per la partita di qualificazione dell'Under 21 azzurra agli Europei 2009 in programma venerdì 1° giugno a Pontedera con l'Albania.
Sul problema 'azzurro' Gasperini si augura che ci sia razionalità nelle convocazioni per l'Europeo Under 21 di quest'anno per evitare danni ai club di serie B nel finale di stagione. Chi non ha invece più problemi è Adailton. Il brasiliano ha anche eliminato la maschera che aveva utilizzato nel periodo del recupero. «È stato tanto fuori e ha voglia di rendersi utile - ha dichiarato il tecnico rossoblù - Si sta impegnando per ritrovare la condizione. Speriamo ci possano essere i presupposti per farlo giocare». Magari a partita iniziata per farlo diventare l'arma in più nelle ultime giornate. Il Pescara, retrocesso da diverse giornate, arriva al Ferraris infarcito di giovani della Primavera e senza gli infortunati Delli Carri e Gonnella e lo squalificato Mora. Intanto prima della partita fuori dagli ingressi di Distinti e Gradinate iniziativa del Genoa Club Figgi du Zena con la vendita di bandierine rossoblù. L'intero ricavato verrà impiegato nell'acquisto di nuove casette per il canile municipale di via Adamoli.