Gasperini ha gli uomini contati

Dopo Criscito e l’uruguayano Masiero, il Genoa ha acquistato dal Corinthias anche Wilson Fonseca. Il brasiliano si è incontrato con il presidente rossoblù Preziosi a Cogliate e poi è arrivato in tarda serata a Genova alloggiando in un albergo del Ponente. Oggi verrà presentato a Pegli.
Wilson, 22 anni, è un esterno d’attacco ma puo’ giocare anche come centrale offensivo. La sua qualità maggiore è nella velocità come sostiene Danilo che è stato suo compagno di squadra nell’Uniao San Joao de Araras: «Giocava come punta larga. È giovane e ambidestro e ha buone qualità tecniche soprattutto nella rapidità. Come tutti i giovani gli va dato tempo per ambientarsi e migliorare». L’operazione è costata circa un milione di euro.
Preziosi è poi andato all’estero e su questa missione c’è grande riserbo. Possibile un ritorno di fiamma del francese Gouffran, anche se il Genoa continua a trattare per il belga Vanden Borre della Fiorentina.
Intanto brutta tegola sul Genoa. Come si temeva, l’infortunio muscolare al polpaccio costa a Leon uno stop di almeno venti giorni. Lo stiramento costringe l’honduregno a saltare sicuramente il match di sabato con l’Atalanta, quello successivo col Milan e molto probabilmente ancha la sfida a Marassi nella seconda di ritorno col Catania. Leon non stava attraversando un grande momento di forma, ma in attesa dei rinforzi, è l’unico giocatore a disposizione di Gasperini per rifornire bomber Borriello.
Contro l’Atalanta, che comunque sarà priva di Carrozzieri e Langella ma rientrerà Doni, rischia di non esserci neppure Juric. Frattura alla mano destra per il croato che però spera in uno speciale tutore per scendere in campo a Marassi contro i bergamaschi.
Tenuto conto che Di Vaio e Coppola sono in partenza, il primo potrebbe finire al Bologna, il secondo al Mantova e che papa Waigo oltre ad essere sul mecato è addirittura in Africa, Gasperini si trova con giocatori contati.
Masiero è sì in attesa del transfer, ma non pare presentabile dal punto di vista fisico, Danilo è rientrato in gruppo ma sarà pronto la prossima settimana e così la rosa è ridotta all’osso soprattutto dalla meta campo in su anche se Fabiano è recuperato.