Gasperini punta un euro sui numeri di Figueroa

Gasperini scommette su Figueroa: un euro da giocare al lotto sui numeri dell’argentino che sono l’1. il 3, il 9 il 14 e il 35. L’idea è nata da Lino Marmorato di Radio Nostalgia che già giovedì pomeriggio aveva raccolto nove euro tra alcuni colleghi assidui frequentatori di Pegli. Il decimo euro della colletta è arrivato dal tecnico del Genoa che sta per lanciare nella mischia a Reggio Calabria proprio l’attaccante sudamericano: «Se Lucho sta bene gioca di sicuro. Ha gia dimostrato in parte il suo valore e secondo me potrà reggere tutti i novanta minuti. D’altronde senza Borriello squalificato e Papa Waigo che deve recuperare dall’intervento di appenticite, in avanti non siamo messi benissimo». Con Figueroa in campo e il recupero di Bovo, la formazione è praticamente fatta anche se Gasperini della Reggina non si fida: «Troveremo un ambiente molto caldo perché non hanno ancora vinto e cercheranno di fare questi tre punti proprio contro di noi. D’altronde sono reduci da un’ottima partita a Napoli e il nuovo allenatore Ulivieri è molto bravo. E poi la Reggina secondo me ha una classifica bugiarda».
Il Grifone è pronto ad una battaglia, l’incontro verrà diretto tra Trefoloni di Siena, e giocheranno Rubinho tra i pali, difesa con Konko, Bovo e Lucarelli, a centrocampo Rossi, Paro, Juric e Fabiano, in attacco Leon, Sculli e Figueroa. Coppola, che doveva andare in panchina, si è infortunato ad un ginocchio. L’unica sorpresa potrebbe esere l’impiego in difesa di De Rosa per elevare l’altezza dei saltatori come ha accennato Gasperini. Infatti il Genoa nelle ultime due partite contro Inter e Palermo ha subito sette gol, molte delle quali su calcio piazzato. Eppure Gasperini non è preoccupato: «Non importa marcare a zona o a uomo, l’importante è marcare. I fondo come gol incassati siamo in media con le altre formazioni. D’altronde questo è un campionato molto equilibrato».
Intanto Borriello ieri sera al Genoa store è stato preso d’assalto dai tifosi, soprattutto dalle sue numerose fans: «A Genova sto benissimo e ringrazio il presidente Preziosi per avermi portato qui. Peccato per la partita di domenica scorsa, ma ora dobbiamo fare punti con la Reggina».