Gasperini: «Servono più punti Il Genoa deve vincere a Bari»

Il caldo a mezzogiorno sul campo di Pegli è di quelli che ti opprimono, ma il Genoa sul campo va. Neppure il sole estivo frena Gasperini che anche dalla trasferta di Bari vuole ottenere il massimo: «Non abbiamo scelta. A questo punto della stagione è impossibile fare calcoli. L’unica cosa sicura è che la media promozione si è alzata e noi se vogliamo raggiungere l’obiettivo direttamente dobbiamo provare a vincere anche a Bari contro un avversario affamato di punti per la salvezza». I pugliesi si sono ripresi grazie alla vittoria di Rimini, sacrificando il bomber Santoruvo che oggi non ci sarà, ed ora cercano contro i rossoblù di dare continuità alla classifica. Materazzi fa intendere di voler giocare anche con dieci uomini sotto la linea della palla. Insomma la partita è al San Nicola (tiepida l’accoglienza dei tifosi di casa anche di fronte alla riduzione dei prezzi), ma il Bari la interpreterà come se fosse in trasferta. Gasperini un po’ si stupisce: «Sono convinto che anche loro dovranno fare tre punti. Hanno una classifica preoccupante e un calendario difficile. Sarà una partita aperta».
Anche nell’ultima sgambata l’allenatore ha provato il «Genoa 1» anche se lui non vuol sentire parlare di titolari e riserve. Di sicuro pero’ rientra De Rosa al centro della difesa e per il resto è la squadra che ha battuto la Triestina. Adailton, che ieri ha giocato senza maschera protettiva al volto, forse andrà in panchina, mentre Gasperini ha fatto capire anche di tener conto in questo finale di Forestieri.
Rossoblù, dritti per la loro strada, e anche il fattore «giallo», ovvero i sette diffidati e quindi potenziali squalificati, non preoccupano il mister: «Non penso minimamente a far squalificare un giocatore piuttosto di un altro. Sono strategie che lasciano il tempo che trovano. Così come non credo all’ipotesi di promozioni senza i play-off. Continuo a ritenere che noi e il Napoli ce la giocheremo fino alla fine e che sarà decisiva la partita qui a Genova. Non dimentichiamoci che abbiamo due punti di vantaggio e che fino a qualche mese fa si parlava di terzo posto o qualificazione per gli spareggi. Ci siamo conquistati questa posizione faremo di tutto per difenderla».