Gastronomia sospesa tra Est e Ovest

Anche la cucina greca ha il sapore della storia, una storia che guarda a Oriente e Occidente. Un ricco «menù» quello descritto nella guida Traveler che, nelle pittoresche taverne o nei locali più alla moda, comincia, di solito non prima delle 14 e delle 21, con la taramosalata, il paté di uova di merluzzo, e il tsatsiki, la salsina di yogurt e cetrioli ideale per il pinzimonio, prosegue con la moussaka, il pasticcio di carne macinata, patate e melanzane, oltre a piatti di carne o spiedini di agnello alla brace e prelibatezze di pesce, il tutto innaffiato da ouzo, un aperitivo a base di anice, da retsina, il vino bianco dall'inconfondibile sapore di resina e dalla birra locale Mythos dall'aroma di noce.