Gatti randagi in posa per raccogliere fondi

Un calendario per curare i gatti feriti e bisognosi di assistenza dell’albenganese: è l’iniziativa organizzata da Elena Cammilli, fiduciaria di zona dell’Enpa, ente nazionale protezione animali. I fotomodelli in questione sono i micetti soccorsi e curati da Elena e dai suoi pochissimi collaboratori. Si tratta di gatti feriti da delinquenti o investiti dalle auto o ammalati. Tutti hanno alle spalle esperienze tristi: Certosina è stata chiusa in un sacchetto di palstica e gettata in un cassonetto, Pollicina fu gettata in mare ad Alessio quando aveva 15 giorni, Milù fu investita da un’auto. Con il versamento di una piccola offerta il calendario è disponibile presso gli studi veterinari e i negozi di prodotti di animali di Albenga, Borghetto Santo Spirito, Loano (La gatta matta) e Alassio (La pecora nera). L’incasso sarà utilizzato per pagare la cura e la sterizzazione dei gatti liberi dell’albenganese. «Cure che dovrebbero essere fatte dai Comuni - dicono all’Enpa -, che invece sono inadempienti».